Incontri del Comitato FISE Sicilia a Palermo e Catania

Un momento dell’incontro di Catania

Costruire un tavolo di lavoro per aggregare e trovare soluzioni condivise con il territorio per tutti gli sport equestri siciliani. È con questo spirito che il Commissario del Comitato FISE Sicilia, Domenico Landi, ha organizzato e partecipato a due incontri pre-pasquali a Palermo, presso il Circolo Ippico Chirone, e Catania, presso l’International Airport Hotel. Agli appuntamenti erano presenti anche il Vice Commissario, Mario Scribano e i referenti di disciplina, presentati agli addetti ai lavori proprio nell’occasione. Presente agli incontri anche il Consigliere federale Ettore Artioli, unico componente siciliano del Consiglio nazionale della Federazione Italiana Sport Equestri.

“Puntiamo – ha detto Landi – sulla grande voglia di fare equitazione da parte di tutti gli attori degli sport equestri siciliani. Il Commissariamento (deliberato lo scorso 4 febbraio e di recente prorogato fino al prossimo 4 agosto ndr) non sarà in alcun modo penalizzante per la Sicilia. Con la nuova squadra, infatti, puntiamo in alto e si lavora per garantire la necessaria continuità allo sport e al funzionamento del Comitato. C’è grande feeling – ha aggiunto Landi – con Mario Scribano e con tutti i referenti di disciplina che compongono un team motivato e con tanta voglia di fare. L’obiettivo finale sarà quello di contribuire al rilancio dell’equitazione in Sicilia. Lo vogliamo fare proprio garantendo trasparenza e condivisione delle decisioni, perché il Comitato siete voi”, – ha detto Landi, rivolgendosi ai suoi numerosi interlocutori presenti ai due appuntamenti.

L’attività commissariale, infatti, è subito partita nell’ottica della trasparenza con la creazione sul sito web federale del Comitato di un’area dedicata all’attività del Commissario, in cui sono contenute tutti i verbali stilati e le delibere assunte giorno dopo giorno. Un’operazione necessaria per condividere con la base il lavoro che via via l’attuale direttivo del Comitato sta effettuando.

Confermata la Festa del Cavaliere, tradizionale cerimonia di premiazione, che si svolge ogni anno per la consegna dei riconoscimenti in virtù dei risultati conseguiti durante la stagione agonistica. L’appuntamento si svolgerà, affiancato a un importante concorso ippico nel mese di giugno, per garantire la massima partecipazione. E proprio con la stagione estiva alle porte, e in virtù dell’alternanza geografica che ha sempre visto una volta a oriente e una volta a occidente della Sicilia i Campionati regionali, sarà quest’anno Palermo – con l’organizzazione del Riders Club –  ad ospitare l’evento di interesse federale regionale dal 14 al 16 giugno sul campo verde della struttura equestre della Favorita. Confermati – ci ha tenuto a ribadirlo il Commissario, soprattutto al fine di dare continuità alle attività sportive – anche gli stage premio del Trofeo Sicilia Silver e Trofeo Sicilia Gold, per i quali sarà predisposto un bando di gara. Ma grande attenzione anche alle altre discipline, con un focus sulla promozione degli attacchi, per valorizzare la specialità, e su volteggio e dressage, per la divulgazione delle discipline su tutto il territorio siciliano. Il direttivo di FISE Sicilia, al fine di sostenere le diverse specialità ha, tra l’altro, già previsto l’assegnazione di alcuni contributi ai Comitati organizzatori degli eventi di endurance.

L’incontro di Palermo

Alle parole di Landi hanno fatto eco quelle del Vice Commissario Mario Scribano, che ha parlato degli aspetti sportivi, soffermandosi sulla necessità di incentivare i concorsi Promozionali, eventi riconosciuti dalla Federazione, che è possibile organizzare con costi contenuti e che risultano molto utili per un percorso di crescita dei binomi, prima di un confronto in occasione di eventi più rilevanti a livello regionale e nazionale. A questo proposito Scribano si è soffermato anche sulla esponenziale crescita del Progetto Sport, circuito in grande sviluppo rispetto alla passata stagione e sulla necessità di dare vita a un numero sempre maggiore di eventi dal grande interesse tecnico sportivo.

Nei primi due mesi di attività diverse le cose già fatte e tante ancora quelle da fare. Ne hanno parlato i diversi referenti di disciplina. Il referente della Formazione Filippo La Mantia ha parlato ad esempio del lavoro effettuato per dare vita allo stage di Completo, in programma alla Caserma Cascino di Palermo dal 23 al 25 aprile con la presenza del tecnico federale Marco Cappai, mentre Larissa Corsetti, referente per il Volteggio, ha comunicato che nel secondo semestre sarà ospitato in Sicilia uno stage della stella del Volteggio azzurro Anna Cavallaro, vincitrice, tra l’altro, di tre edizioni di Coppa del Mondo, di un argento mondiale e di numerose medaglie ai Campionati continentali. Grande attività anche da parte del referente dei direttori di campo, Gabriele Vulcanico e del referente dei giudici, Daniela Saitta, che hanno un compito ed una mission fondamentale nell’ambito delle manifestazioni sportive equestri organizzate in Sicilia, ovvero garantirne lo svolgimento nell’ambito di un rigoroso rispetto delle regole sportive cui anche il Commissario ha fatto cenno.

I due incontri sul territorio, che non resteranno gli unici in considerazione del fatto che ne saranno organizzati altri durante l’anno, hanno dato la possibilità al pubblico degli addetti ai lavori presenti di evidenziare alcune problematiche, che saranno prontamente valutate dall’attuale dirigenza del Comitato Regionale. Una fra tutte: la necessità di una più costante presenza di manifestazioni di interesse nazionale sul territorio siciliano, che vada a sopperire la discriminante posizione geografica della Regione rispetto alle altre regioni italiane.