Salto ostacoli: a Giancarlo Guastella il Trofeo Sicilia Gold 2018. Individuate le squadre per Verona

Nella foto © Horses Photo Giancarlo Guastella su Capoen Kz

Porta la firma di Giancarlo Guastella il Trofeo Sicilia Goldedizione 2018. Il cavaliere siracusano ha fatto un vero e proprio en plein e dopo essersi aggiudicato le prime due tappe (Pietra dei Fiori e Adim) ha mantenuto la prima posizione al termine della finale del circuito che si è svolta nuovamente negli impianti del Centro Ippico Pietra dei Fiori di Buseto Palizzolo (TP) proprio sabato 6 e domenica 7 ottobre. In sella a Capoen Kz il cavaliere siracusano tesserato per Equitazione Siracusana Asd aveva già ipotecato decisamente l’edizione 2018, non solo vincendo le due tappe precedenti, ma mettendo a segno una bella vittoria nella C140 di ieri e ottenendo il secondo posto nella prova di oggi (C140 Trofeo Sicilia Gold, premio Fieracavalli), gara vinta dal gelese Nicolò Russello (C.I. La Cuadra) in sella a Federer.

Una vittoria, con un totale di 68,2 punti, davvero senza appello, che ha visto Guastella protagonista di un circuito disputato veramente al top. La seconda posizione del Trofeo Gold è andata a Filippo Infantino. Per il cavaliere e istruttore palermitano tesserato per il Plutia Asd, che ha montato Flink Fopje, totale di 35 punti. Si torna a Siracusa per la terza posizione: a conquistarla è stato, infatti, l’aretuseo Matteo Marchese (Equitazione Siracusana Asd; Istr. Fabio D’Aquila) che in sella a Basilea ha totalizzato 30,4 punti.

Combattuto fino alla fine il Trofeo Sicilia Gold per la categoria C130. A spuntarla per un soffio è stato ancora una volta un siracusano: Giuseppe Gionfriddo su Lucky Sofia della Verdina. Il giovane emergente, tesserato per l’Equitazione Siracusana Asd (Istr. Fabio D’Aquila), si è imposto con 32 punti sulla catanese Sveva Smiroldo (C.I. Valverde; Istr. Salvatore Vacirca), che in sella a Carioca è arrivata davvero vicinissima alla vittoria: 31,6. Terzo posto per l’etneo Gabriele Carrabotta (New Eagles Asd; Istr. Cirino Carrabotta) in sella a Corin Quinn (30,4).

E’ targata Palermo la categoria C120/C125 del Trofeo Sicilia Gold. Ad avere la meglio su tutti è stata l’amazzone palermitana Luciana Basile (Horsing Club Asd; Istr. Luca Li Bassi) in sella a Be Famous. Per lei vittoria netta con un punteggio di 43,9. Il cavaliere di Castelvetrano Daniele Caporelli (Equilandia Onlus; Istr. Luciano Leone) su Morel ha ottenuto la piazza d’onore con 28,8 punti; mentre terzo posto per Loris Lo Muto (C.I. Suppietro; Istr. Yari Lo Muto) in sella a Ungaro (24).

Vittoria ancora palermitana nel Trofeo Sicilia Gold categoria C115. La migliore di tutto il circuito è stata Livia Salomone. L’amazzone della Garsigliana Sport Equestri (Istr. Rosario Seminerio) in sella a Shalanda VG Z, ha lasciato alle sue spalle il giovane di Castelvetrano, Davide D’Anna, ma tesserato per l’Asd Onlus Happy Stable (Istr. Domenico Tripoli), secondo in sella ad Azim Mamed e l’ericina Iris Martinelli (Circolo Ippico Drepanum Asd; istr. Alberto Velis), terza, su Amadeus van Zandwijk.

INDIVIDUATE LE SQUADRE PER LA FIERACAVALLI DI VERONA – L’appuntamento di Buseto Palizzolo è stata tappa unica di selezione per le rappresentative Pony e Cavalli che parteciperanno con i colori della Sicilia al Gran Premio delle Regioni Under 21 (squadra cavalli) e alla tradizionale Coppa delle regioni (pony), in occasione della 120^ edizione di Fieracavalli a Verona. Una gara che ha visto i giovanissimi impegnati in tre giornate di selezione, da venerdì a domenica.

A comporre la squadra isolana per il Gran Premio delle Regioni Under 21 saranno i due catanesi del New Eagles (Istr. Cirino Carrabotta) Gabriele Carrabotta su Corin Quinn e Ludovica Privitera su Perla de Monterra, il siracusano Giuseppe Gionfriddo su Lucky Sofia della Verdina, il palermitano Manfredi Testaverde (Horsing Club; istr. Luca Li Bassi) su Doomroosje e la messinese Francesca La Scala (Altair Equi Club; Istr. Angelo Scarpato) in sella a Contendra di Nicoletta. I cinque cavalieri nell’ordine sono arrivati dal primo al quinto posto nella classifica di selezione.

Saranno, invece, sei i binomi (quattro per la categoria BP 105 e due per la CP115) che faranno parte della squadra pony impegnata nella Coppa delle Regioni: si tratta di Giulia Greco (CIR Asd: Istr. Massimo Riccio) su Unity, Rita Cervellione (Equilandia onlus Castelvetrano; Istr. Luciano Leone) in sella a Zoe, Mariagiovanna Russo su Amore (ExAequo Asd; Castelvetrano; Istr. Nino Barresi), Paolo Sparacino (C.I. del Castello; istr. Paolo Toscano) su Rosy per la BP105 e dei palermitani Rubens Cannella (C.I. Chirone; istr. Roberto Miceli) su Ringesheim’s Rob Roy e Manuela Piccolo (Horsing Club; Istr. Luca Li Bassi) su Une Historie du Bief per la CP115.

Pronte a partire per la città scaligera anche le palermitane Sofia Vassallo in sella a Masha (CIR Asd; Istr. Massimo Riccio) e ancora Manuela Piccolo, questa volta in versione Ocean Aengus, che hanno ottenuto la qualifica rispettivamente alla Coppa Campioni e al Trofeo Pony, in virtù delle classifiche del Pony Master Show e dei Campionati Italiani Pony 2018.

Qualificata alle gare veronesi anche la catanese Sveva Smiroldo, che in sella a Carioca parteciperà al Talent Rider Master Children, gara riservata ai migliori dieci binomi della computer list nazionale di categoria aggiornata al 10 settembre.